Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Curarsi con noi 
- Per le emergenze
- Specialità cliniche e servizi
- Prenotazione on-line
- Area a pagamento
- Centro salute e ascolto donne immigrate
- Giornale Aziendale
- Progetto DAMA
- Tutela del cittadino
- Privacy
- La Ricerca
- I nostri Centri di Eccellenza
- Attività Multidisciplinari
- Prontuario Terapeutico
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
Home > Specialitą cliniche e servizi > Endoscopia Digestiva > Enteroscopia

Endoscopia Digestiva
Enteroscopia

Accertamento consigliato per la diagnosi:
Enteroscopia

Che cosa è?
L'enteroscopia con doppio pallone è un esame diagnostico che consente di esaminare direttamente l'intestino tenue, mettendo in evidenza eventuali alterazioni.
Per far questo, si utilizza l'enteroscopio, una sonda flessibile lunga circa 2 m con un diametro di 1 cm e che, come gli altri strumenti endoscopici, possiede una telecamera e una luce sulla punta. Tale strumento scorre all'interno di un tubo di gomma morbida , detto overtube. Su entrambi è inserito a livello terminale un dispositivo insufflabile (balloon) che permette, una volta gonfiato, di ancorarsi alla mucosa intestinale e di agevolare l’avanzamento dell’endoscopio.
Lo strumento viene introdotto attraverso la bocca fino al duodeno e alternando l'insufflazione e la desufflazione dei palloncini si ottiene la progressione dello strumento nell'intestino tenue. Se esiste l'indicazione l'esame viene poi completato in una seduta successiva con l'ileoscopia retrograda introducendo lo strumento per via rettale, esplorando il colon e poi risalendo nell'ileo attraverso la valvola ileo-ciecale.
Con il doppio approccio orale e anale, questa tecnica permette di esplorare, effettuare campionamenti bioptici e interventi terapeutici nell’intestino per tutta la sua lunghezza. L’esplorazione completa, tuttavia, non può essere garantita dovuto a motivi tecnici o alla particolare lunghezza dell’intestino tenue.
Nel corso dell’esame possono essere utilizzati accessori adatti che permettono di eseguire manovre operative come con gli strumenti endoscopici tradizionali: si possono eseguire biopsie, polipectomie, trattamento lesioni sanguinanti.

Come si svolge?
L'enteroscopia viene eseguita in sedazione profonda con assistenza anestesiologica, a digiuno da almeno 6 ore.
Lo specialista inviterà il paziente a distendersi sul fianco sinistro in posizione confortevole, gli verrà posto tra i denti un boccaglio (in caso di protesi dentaria questa dovrà essere rimossa) e l’anestesista procederà alla somministrazione di farmaci per la sedazione profonda. Verrà quindi introdotto dalla bocca il tubo flessibile (l’overtube con all’interno l’enteroscopio) che sarà fatto procedere fino al duodeno e poi nell'intestino tenue.
L’endoscopia non interferirà con la normale respirazione. L’esame dura normalmente da 30’ a 2-3 ore, a seconda della lunghezza di intestino tenue che è necessario esplorare.

Le alternative terapeutiche, a sostanziale parità di efficacia, e le ragioni che motivano l’intervento:
L’alternativa all’esecuzione dell’enteroscopia è l’indagine radiologica (Rx clisma del tenue – TC del tenue) la cui sensibilità diagnostica è generalmente inferiore e che non consente l’esecuzione di biopsie.

Eventuali terapie da effettuare prima dell’enteroscopia:
Nessuna in particolare (previa altra disposizione da parte del medico che la segue), eccetto la sospensione di farmaci anticoagulanti orali, talvolta sostituiti dal suo medico curante con delle iniezioni sottocutanee di eparina.

Benefici attesi e scopo della prestazione proposta
L’enteroscopia viene eseguita nella maggior parte dei casi per valutare sospette patologie dell'intestino tenue individuate con altre metodiche meno invasive quali l'enteroscopia con videocapsula o le metodiche radiologiche. Identificata la lesione consente di eseguire biopsie, polipectomie, trattamento di lesioni sanguinanti.

Disagi, effetti indesiderati, possibili conseguenze, possibili rischi e complicanze
Al risveglio il paziente potrà avvertire fastidio alla gola, gonfiore e dolore addominale da distensione provocato dall’aria insufflata nel corso dell’esame. L’enteroscopia è una procedura che utilizza strumenti che vengono introdotti all'interno del corpo può andare incontro ad alcune complicanze, come la perforazione, l'emorragia e i problemi cardio-respiratori. Si tratta comunque di complicanze molto rare, infatti la peforazione si manifesta in percentuale minore di 1 caso su 10.000 esami e l'emorragia di un caso su 3000, se la procedura è operativa. Anche le complicanze cardio-respiratorie sono rare, ma soprattutto non prevedibili in quanto possono comparire in soggetti senza precedenti. Oltre a queste più comuni, sono segnalate numerose altre complicanze, più o meno gravi, assolutamente non prevedibili, anche a carico di organi diversi dal tubo digerente, come la pancreatite acuta, un’infiammazione del pancreas.
La corretta disinfezione degli strumenti garantisce che non ci sia rischio di trasmissione di infezioni.

Rischi prevedibili legati alla NON esecuzione della prestazione proposta
La non effettuazione della procedura potrebbe portare ad una diagnosi non corretta dall’eventuale patologia in atto, con possibile ritardo della terapia più appropriata.

Eventuali precisazioni dovute alle particolari condizioni cliniche
Se assume aspirina, farmaci anti-aggreganti piastrinici, anti-coagulanti ed anti-infiammatori non steroidei (FANS), richieda il modulo specifico con le istruzioni per la ripresa della terapia dopo la procedura.

“Lei è comunque libero/a di non accettare quanto propostole e/o di rivolgersi ad altre strutture, sino al momento dell’effettuazione della prestazione; in tal caso sottoscriverà sul modulo che le verrà fornito e senza alcun onere, la non accettazione della procedura.

In ogni caso può richiedere ulteriori informazioni telefonando al n.: 02.81844273 - 4759



Torna all'elenco dei reparti


Dott. Carmelo Luigiano
Dott. Carmelo Luigiano
Per saperne di pił
-Dati generali reparto
-Endoscopia diagnostica
-Endoscopia operativa
-Settori di particolare interesse
-Informazioni utili
-Preparazione esami
-Libera professione
-Visita i nostri ambulatori
-Attivitą didattica


Logo Sied

Logo Sied

Logo pentax

Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 1394 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin