Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Curarsi con noi 
- Per le emergenze
- Specialità cliniche e servizi
- Prenotazione on-line
- Area a pagamento
- Centro salute e ascolto donne immigrate
- Giornale Aziendale
- Progetto DAMA
- Tutela del cittadino
- Privacy
- La Ricerca
- I nostri Centri di Eccellenza
- Attività Multidisciplinari
- Prontuario Terapeutico
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
Home > Specialitą cliniche e servizi > Endoscopia Digestiva > RACCOMANDAZIONI PER PAZIENTI IN TERAPIA ANTICOAGULANTE E/O ANTIAGGREGANTE

Endoscopia Digestiva
RACCOMANDAZIONI PER PAZIENTI IN TERAPIA ANTICOAGULANTE E/O ANTIAGGREGANTE

PROCEDURE ENDOSCOPICHE E RISCHIO DI EMORRAGIA

Procedure ad alto rischio emorragico:

- asportazione di polipi
- ERCP con esecuzione di sfinterotomia
- dilatazione pneumatica e/o meccanica per acalasia o stenosi viscerali
- trattamento con Argon beam
- terapia delle varici esofagee
- posizionamento di gastrostomia endoscopica percutanea (PEG)
- ecoendoscopia con biopsia con ago fine

Procedure a basso rischio emorragico:

- esofago-gastro-duodenoscopia (EGDS) con o senza biopsie
- rettosigmoidoscopia e colonscopia con o senza biopsie
- ERCP con inserzione o sostituzione di protesi biliarie e/o pancreatiche senza sfinterotomia
- inserzione di endoprotesi viscerali
- ecoendoscopia diagnostica

I valori limite per poter effettuare le procedure ad ALTO RISCHIO sono:

- INR < 1,5

- PLT > 50.000


TRATTAMENTO ANTI-AGGREGANTE PIASTRINICO:

Pazienti in terapia con aspirina, anti-aggreganti piastrinici (esclusa Ticlopidina), o altri farmaci anti-infiammatori (FANS):


in tutti i casi, indipendentemente da un maggiore o minore rischio di emorragia ed in assenza di precedenti episodi emorragici, la terapia non deve essere sospesa prima della procedura endoscopica.

In caso di precedenti episodi emorragici correlati a procedure endoscopiche si prega di contattare i medici dell'Unità di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva (tel. 02 81844273).

Pazienti in terapia con TICLOPIDINA e derivati:

nei pazienti candidati in elezione ad una procedura endoscopica ad elevato rischio emorragico, si consiglia di sospendere la TICLOPIDINA e derivati una settimana prima dell'esame endoscopico e riassumerla il giorno dopo la procedura.

PAZIENTI IN TERAPIA CON CLOPIDOGREL (Plavix®):

Pazienti in terapia con CLOPIDOGREL ad alto rischio:

- portatori di stent non ricoperti posizionati < 1 mese
- portatori di stent medicati posizionati < 12 mesi

Pazienti in TAO a basso rischio:

- cardiopatia ischemica in assenza di stent coronarici
- patologia cerebrovascolare
- vascolopatia periferica


- In previsione di procedure a basso rischio di sanguinamento il CLOPIDOGREL non va sospeso. L'aspirina ed i FANS possono essere continuati.

- In previsione di procedure ad alto rischio di sanguinamento in pazienti a basso rischio si raccomanda di sospendere il trattamento con CLOPIDOGREL 7 giorni prima della procedura endoscopica. L'aspirina può essere continuata. Se non si è in trattamento con aspirina, iniziare il trattamento nel momento in cui si sospende il CLOPIDOGREL. La terapia può essere ripresa la sera stessa della procedura.

- In previsione di procedure ad alto rischio di sanguinamento in pazienti ad alto rischio: CONSULTO CARDIOLOGICO! Il CLOPIDOGREL non dovrebbe essere sospeso nei pazienti ad alto rischio! L'aspirina può essere continuata.

Il trattamento con CLOPIDOGREL può essere sospeso 7 giorni prima della procedura endoscopica nei pazienti portatori di stent medicati posizionati > 6 mesi, solo se la procedura endoscopica è mandatoria. (stesso schema di "procedure ad alto rischio di sanguinamento in pazienti a basso rischio")

TRATTAMENTO ANTICOAGULANTE -TAO- (Syntrom®, Coumadin®):

Pazienti in TAO ad alto rischio:

- portatori di valvola mitrale meccanica
- portatori di valvola cardiaca (qualsiasi) in FA
- FA con stenosi mitralica
- < 3 mesi da episodio di tromboembolia (TE)
- Trombofilici

Pazienti in TAO a basso rischio:

- portatori di valvola mitrale aortica
- portatori di valvola biologica
- FA in assenza di patologia valvolare
- > 3 mesi da episodio di tromboembolia (TE)


- In previsione di procedure a basso rischio di sanguinamento la TAO non va sospesa, bisogna solo verificare che l'INR sia in range: tra 1,5 e 3.

- In previsione di procedure ad alto rischio di sanguinamento in pazienti a basso rischio si raccomanda di sospendere il trattamento con dicumarolico (coumadin, syntrom), 5 giorni prima della procedura endoscopica. La terapia può essere ripresa la sera stessa della procedura.

- In previsione di procedure ad alto rischio di sanguinamento in pazienti ad alto rischio si raccomanda di sospendere il trattamento con dicumarolico (coumadin, syntrom), 5 giorni prima della procedura stessa e sostituirlo con eparina a basso peso molecolare, 100 U/Kg ogni 12 ore o altra molecola a dosaggio equivalente (metà dose la sera prima, la sera stessa e il giorno successivo alla procedura; mentre non va somministrata la mattina della procedura).

- a distanza di 48 ore dalla procedura, somministrare eparina a basso peso molecolare

- riprendere la TAO (es. COUMADIN) la sera stessa della procedura

- sospendere l'eparina a basso peso molecolare quando è stato raggiunto il livello di INR voluto

ATTENZIONE: evitare la somministrazione di vitamina K in elezione perché ritarda il raggiungimento dei livelli terapeutici alla ripresa dei dicumarolici.

PIASTRINOPENIE:

Nei pazienti piastrinopenici (PTL< 50.000), controllare il tempo di emorragia. Se il tempo di emorragia è allungato, devono essere presi contati con il con il servizio di coagulazione.

In ogni caso è utile somministrare farmaci antifibrinolitici (es: Ugurol 2 fl ogni 4 ore x os) nelle 24 ore successive alla procedura.



Torna all'elenco dei reparti


Dott. Carmelo Luigiano
Dott. Carmelo Luigiano
Per saperne di pił
-Dati generali reparto
-Endoscopia diagnostica
-Endoscopia operativa
-Settori di particolare interesse
-Informazioni utili
-Preparazione esami
-Libera professione
-Visita i nostri ambulatori
-Attivitą didattica


Logo Sied

Logo Sied

Logo pentax

Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 1395 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin