Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Curarsi con noi 
- Per le emergenze
- Specialità cliniche e servizi
- Prenotazione on-line
- Area a pagamento
- Centro salute e ascolto donne immigrate
- Giornale Aziendale
- Progetto DAMA
- Tutela del cittadino
- Privacy
- La Ricerca
- I nostri Centri di Eccellenza
- Attività Multidisciplinari
- Prontuario Terapeutico
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
Home > Specialità cliniche e servizi > Otorinolaringoiatria > Chirurgia otologica

Otorinolaringoiatria
Chirurgia otologica

Norme generali di comportamento:
Dopo interventi di chirurgia otologica si consiglia riposo domiciliare, tassativo per la prima settimana dopo l'intervento. Tutti gli sforzi fisici – compresi quelli di piccola entità – devono essere evitati nelle prime due settimane.
Non bagnare l'orecchio sottoposto a chirurgia per almeno due settimane, limitandosi all'instillazione di gocce otologiche laddove prescritte.
Soffiare il naso delicatamente, una narice alla volta; non starnutire con bocca e naso chiusi.
Evitare barotraumi (viaggi aerei, immersioni, treno ad alta velocità) per tre mesi dalla data di intervento.
In caso di dolore preferire la terapia antidolorifica consigliata dal personale medico, solitamente a base di paracetamolo/codeina. Evitare l'utilizzo di aspirina e FANS (ketoprofene, ibuprofene, ecc.) in quanto possono favorire il sanguinamento.

Decorso postoperatorio:
Il recupero della funzione uditiva non è mai immediato. Per la tecnica chirurgica stessa l'orecchio viene medicato con materiali che vengono lentamente degradati dall'organismo. La funzione uditiva riprende gradualmente man mano che tali medicazioni si degradano e l'infiammazione naturale legata all'intervento si riduce.

Possibili problematiche:
Dopo chirurgia otologica è possibile che si verifichino nei primi giorni dopo l'intervento episodi di instabilità o vertigine di modesta entità. Si sconsiglia pertanto l'esecuzione di attività pericolose o che necessitino di un buon equilibrio. Anche in caso di vertigini è tuttavia consigliabile mantenersi normalmente in movimento in modo da accelerare il normale compenso della funzione vestibolare.
In caso di sanguinamenti, forti sindromi vertiginose o violente cefalee di natura diversa da quelle eventualmente sperimentate in passato si consiglia l'accesso al pronto soccorso.

Torna all'elenco dei reparti
Prof. Giovanni Felisati
Prof. Giovanni Felisati
Per saperne di più
-Dati generali
-Il Personale
-Offerta sanitaria
-Aree di particolare interesse
-Informazioni utili
-Norme post operatorie
-Attività didattica e ricerca


Sentire e crescere onlus
Sentire e crescere Onlus - Aiutiamo insieme i bambini con deficit dell'udito

Centro Regionale per le Labio-Palato-Schisi
Centro Regionale per le Labio-Palato-Schisi
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 2455 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin