Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
Il nuovo Pronto Soccorso: la chimera diventa realtà
Il nostro Pronto Soccorso è uno degli ultimi, sul territorio milanese, a non essere stato ristrutturato. San Carlo, Niguarda, Sacco e Fatebenefratelli, quindi tutti i maggiori ospedali pubblici milanesi, hanno adeguato, ampliato ed ammodernato i loro DEA negli ultimi 10 anni, attraverso finanziamenti statali e regionali. Il nostro languiva … Nel 2001 si apre finalmente la possibilità di un finanziamento per la ristrutturazione e nell’aprile 2002, non senza le usuali corse per rispettare i tempi richiesti da Regione Lombardia, viene presentata l ’ istanza di finanziamento. Il progetto prevede la ristrutturazione completa dei locali su cui insistono le attività di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza e la realizzazione, al piano sottostante nelle vecchie sale operatorie oramai in disuso, di una nuova Unità di Terapia Intensiva Coronarica. L’Azienda prevede inoltre, a sue spese, di ampliare il Pronto Soccorso con un edificio nuovo, al fine di riorganizzare efficacemente le attività di accoglienza e triage, e dedicare spazi più ampi a quelle di assistenza vera e propria. L’iter del finanziamento, come sempre lungo e costellato di relazioni tecniche, incontri al vertice e impegno della nostra Direzione Strategica e dell’U.O. Tecnico Patrimoniale nel portare a buon fine il procedimento, si conclude a dicembre 2008 con l’ammissione a finanziamento e, ovviamente, uno scadenzi a rio stret t iss imo per l’espletamento della gara d’appalto e dei lavori.

C’è da dire che nel corso degli anni il progetto è stato più volte rivisto, sia per venire incontro a nuove esigenze che per ottimizzare l’utilizzo del finanziamento. A questo scopo, per esempio, il progetto assistito da contributo pubblico comprenderà tutti i lavori, compreso anche l’ampliamento: questo consente una realizzazione più fluida e coordinata degli interventi, ed una maggiore facilità di gestione del c o n t r ibuto. Con fondi propri dell’Azienda verranno invece acquistati attrezzature ed arredi. A maggio 2009 è stata quindi aggiudicata la gara d’appalto per la progettazione esecuti va e la realizzazione del nuovo PS-DEA, Medicina d’Urgenza e UTIC. Il progetto presentato in sede di gara, e ritenuto idoneo dalla Commissione, presenta alcune migliorie rispetto al progetto preliminare posto a base di gara:
- 946 mq di ampliamento rispetto agli 800 previsti, con una struttura più comp a tt a che c o ns en t e l a razionalizzazione dei percorsi;
- 1.200 mq di ampliamento al piano 1S, non previsti inizialmente, per locali a bassa tecnologia tranne che per un’area dedicata a locali diagnostici legati alla nuova UTIC;
- a livello architettonico e di trattamento delle facciate, una buona integrazione tra vecchio e nuovo, e comunque un “look” moderno per la nuova realizzazione.

Il nuovo PS avrà accessi separati per i codici rossi, con una sala di emergenza a pochi metri dalla camera calda; aree d’attesa separate per pazienti ambulanti e barellati, area dedicata all’accoglienza, triage, attesa e visita pediatrica, senza commistione di percorsi e spazi con il resto del PS; aree di ortopedia, diagnostica per immagini e di visita ristrutturate e corredate di locali di supporto, aree di controllo e lavoro per il personale più adeguate al numero di pazienti presi in carico presso il PS.

Nel reparto di Medicina d’Urgenza verranno realizzati i bagni per le camere di degenza ed i locali di supporto che mancavano o erano insufficienti, e verranno rinnovati tutti gli impianti e le finiture. Per quanto riguarda l’UTIC, oltre ad una sala di terapia intensiva con 6 posti letto + 1 posto di isolamento, verranno realizzati tutti i locali di supporto al reparto e previsti percorsi sporco/pulito separati, come da normativa di riferimento. Il progetto dell’intervento prevede in totale 890 giorni per la realizzazione dei 5 lotti funzionali. I lavori, infatti, dovranno essere realizzati per fasi successive, al fine di non interrompere l’attività sanitaria: saranno possibili ( e necessarie!) delle riduzioni d’attività, ma non è prevista la chiusura totale degli accessi.

Verrà quindi innanzitutto costruito il nuovo edificio (tempi previsti circa 17 mesi), nel quale verranno trasferite le attività di accoglienza e triage; nel frattempo potrà essere realizzata l’UTIC al piano 1S, nella quale potranno essere provvisoriamente svolte alcune attività durante le altre fasi di lavoro; poi si passerà alla realizzazione della fase 2, che coinvolge l’attuale settore di radiologia, camera calda e l’area di sportelli CUP, 118, ecc.; infine si procederà con la ristrutturazione della Medicina d’’Urgenza e delle attuali sale visita del PS, fino ad arrivare, dopo 30 mesi dall’inizio del cantiere, ad un nuovo scintillante Pronto Soccorso! Certo, i tempi non sono immediati ed i lavori saranno sicuramente fonte di disagi per il personale ed i pazienti, ma nel 2012 anche il San Paolo avrà finalmente un DEA adeguato agli 80.000 pazienti che ogni anno vi si recano.






















arch. E. Bellini - U.O.T.P. - Progettui e Umanizzazione - Resp. Geom. M. Ducci

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 1086 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin