Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
I CONTRIBUTI DI REGIONE LOMBARDIA PER LA SALUTE DENTALE DEI GIOVANI
Da gennaio Regione Lombardia ha stanziato un contributo straordinario per la prevenzione ortodontica dei ragazzi tra i 10 e i 16 anni; il contributo, che arriva fino a 700 euro per ciascun ragazzo, va a sostenere le spese che le famiglie devono affrontare per i figli che necessitano di un apparecchio fisso o mobile. Per ottenerlo bisogna essere assistiti del Servizio Sanitario Regionale lombardo, essere residenti al 1 gennaio 2009 in Regione Lombardia e far parte di una famiglia il cui reddito complessivo ISEE sia inferiore a 18 mila euro annui. Si stima che di questo aiuto beneficeranno tra le 65 e le 75 mila persone: nella soglia di reddito richiesta rientra la maggioranza delle famiglie con figli di età compresa tra i 10 e i 16 anni.

Dal punto di visto sanitario, possono beneficiare del contributo ragazzi cui il dentista curante ha certificato quello che tecnicamente viene definito un grado di malocclusione di tipo “4” o “5”. Con il termine “malocclusione”, cioè “cattiva, non perfetta chiusura” si definisce il caso di un non corretto allineamento delle due arcate dentali in cui l’arcata superiore e quella inferiore non chiudono correttamente perché l’una o l’altra sono troppo sporgenti. La malocclusione può essere lieve e non dare alcun problema (in questo caso viene catalogata con un grado da 1 a 3): è il caso, ad esempio, delle variazioni fisiologiche che si verificano in un ragazzo in piena età della crescita.

Quando invece l’avanzamento di una delle due arcate dentali è particolarmente pronunciato, e quindi necessita dell’apparecchio per essere corretto, la malocclusione è catalogata nei gradi 4 o 5. Nei casi in cui il dentista curante abbia certificato questi due gradi, la famiglia pagherà l’apparecchio fisso o mobile ad un prezzo già decurtato del contributo. Per conoscere quali siano in Lombardia le strutture pubbliche o private accreditate per l’erogazione degli apparecchi (la branca specialistica indicata col termine tecnico “odontostoma tologia – chirurgia maxillo facciale”), la famiglia del ragazzo avente diritto al contributo può rivolgersi direttamente a uno dei distretti della propria ASL di appartenenza.


Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 1255 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin