Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
SENOLOGIA: 3 GIORNATE DI PREVENZIONE
Nelle giornate 8-9-10 marzo, in occasione della Festa della Donna si sono svolte presso l’Ospedale San Paolo le giornate dedicate alla prevenzione dei tumori mammari. L’iniziativa è stata promossa dall’A.N.D.O.S. ( Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) in collaborazione con il Sistema Sanitario della Regione Lombardia e la partecipazione di 5 ospedali milanesi con l’obiettivo di sensibilizzazione della popolazione femminile al problema del tumore della mammella. Nei Paesi occidentali il cancro della mammella colpisce una donna su dieci , rappresenta un quarto dei tumori del sesso femminile e negli ultimi anni si è assistito ad un graduale incremento della sua incidenza, incremento dovuto soprattutto ad un allungamento della vita media. Infatti il rischio di ammalare di tumore della mammella aumenta con l’avanzare dell’età.

I fattori di rischio di questa patologia, oltre all’età, sono numerosi ( familiarità, fattori ormonali, ambientali, dietetici e altri ancora) così da rendere impossibile l’obiettivo della prevenzione primaria che, agendo sulle cause, possa prevenire l’insorgenza della malattia. Fortunatamente tuttavia, parallelamente all’aumento di incidenza, si è registrata una ridotta mortalità per tumore della mammella. E’ possibile attuare la prevenzione secondaria, ovvero una diagnosi tempestiva che consiste nello scoprire il tumore in una fase precoce,quando è curabile con tecniche meno invasive ed ha una prognosi migliore. Questo è ottenibile attraverso la sensibilizzazione delle donne nei confronti del problema e della corretta adesione ai prog r ammi d i screening. I mezzi che consentono diagnosi precoci sono esami strumentali quali mammografie periodiche ( ne sono un esempio i programmi di screening mammografico nella fascia di età 50/70 anni ) e i controlli clinici (visite senologiche).

L’esame clinico consente di definire i fattori di rischio,valutare la eventuale sintomatologia quando presente, determinare la cadenza dei controlli strumentali ( ecografie e mammografie ) programmare esami di II o III livello nei casi dubbi. Nell’ambito di questi obiettivi si inseriscono le giornate di prevenzione cui ha aderito il San Paolo. Nelle giornate della prevenzione sono state effettuate visite senologiche gratuite per le donne che ne hanno fatto richiesta, previa prenotazione telefonica su linea dedicata. Sono stati attivati due ambulatori per tre pomeriggi consecutivi con un’agenda di 25 visite al giorno. Le donne sono state accolte dalle volontarie dell’ A.N.D.O.S. e successivamente visitate dal medico specialista. Al termine della visita veniva consegnata una lettera per il curante con l’indicazione ad eventuale controllo strumentale o a visite successive. Hanno aderito all’iniziativa donne di tutte le età: 28 donne di età inferiore ai 40 anni ( età pre-screening ), 20 donne in età compresa tra 41 e 50 anni, 21 in età compresa tra 51 e 70 anni, 6 superavano i 70 anni.

In 20 casi una o più persone della famiglia era stata colpita da tumore mammario ( in 6 si trattava di una parente di primo grado) Alle donne nella fascia dì età over 40 è stata richiesta una mammografia per controllo preventivo e così pure alle donne di età superiore che non avessero effettuato l’esame negli ultimi 2 anni. L’adesione all’iniziativa è stata elevata e le richieste hanno superato la disponibilità dei posti con un incremento del numero di visite del 20% giornaliero rispetto alla precedente edizione. Il risultato positivo è stato confortante, dimostra il valore dell’iniziativa ed è un incentivo a ripeterla in futuro.

dr.ssa G. Moro – Dirigente Medico U.O. Chirurgia III - Chirurgia Endocrina

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 1259 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin