Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
L’Endoscopia dell’Ospedale San Paolo sbarca a Tunisi
Lo scorso 14 novembre il dr. Felice Cosentino, nella sua veste di Presidente della Società Italiana di Endoscopia Digestiva- SIED, è stato convocato a Tunisi dal Ministro della Salute dr. Bab Saadoun.
Tale incontro, nato sulla scia di un preesistente rapporto di collaborazione con l’Italia, su un progetto di Telemedicina (con l’ospedale Osimo-Ancona), aveva l’obiettivo di valutare la possibilità di avviare in Tunisia un progetto di collaborazione di Formazione in Endoscopia sul modello dei corsi che da anni vengono svolti presso il nostro Ospedale. In tale occasione è stato stipulato un accordo tra la Società Italiana di Gastroenterologia-SIED e la Società Tunisina di Gastroenterologia- STGE, nella persona del suo presidente, dr. Taoufik Najjar. Per dare avvio a tale collaborazione il dr. Cosentino ha donato, per conto SIED, a l'”Unitè d’Experimentation Animale” della Facoltà di Medicina di Tunisi un simulatore biologico tipo EASIE (Erlangen Active Training Simulator for Interventional Endoscopy). Tale simulatore utilizza lo stomaco di maiale (appositamente preparato nei laboratori universitari di Erlangen) con cui è possibile simulare alcune patologie (polipi, emorragia, ecc.) e consentire ai discenti di mettere in atto le varie tecniche di terapia endoscopica.
Il simulatore EASIE sarà utilizzato nell’ambito di un progetto tra le due Società rivolto ai giovani gastroenterologi tunisini ed al personale infermieristico per l’acquisizione ed il perfezionamento delle tecniche di endoscopia operativa.
Il Servizio di Endoscopia dell’Ospedale San Paolo, infatti, è stato tra i primi in Europa ad avviare, in collaborazione con l’Università di Erlangen, corsi di formazione in Endoscopia Digestiva mediante l’ausilio di simulatori biologici che utilizzano lo stomaco ed il colon di maiale (da mattatoio) per l’apprendimento di tecniche operative quali polipectomia, emostasi, ecc..
In quattro anni di attività oltre 1000 medici e 300 infermieri hanno preso parte ai corsi presso il nostro Ente manifestando grande soddisfazione. Forte di tale esperienza il dr. Cosentino ha avviato lo scorso anno, in qualità di Presidente SIED, un progetto nazionale (“EndoTrainer Project”) di corsi itineranti che ha interessato (con 22 incontri) tutte le Regioni d’Italia. In tal modo è stato rafforzato il concetto che la formazione “pratica” in Endoscopia debba avvenire non più sull’uomo ma (al pari di altri settori come, ad esempio, nell’aeronautica) su specifici simulatori.
In occasione della stipula dell’accordo con il Ministro della Salute tunisino, il dr. Cosentino ha svolto un primo corso sperimentale presso l’Università di Tunisi consentendo ai medici di prendere familiarità con tale simulatore biologico. In considerazione dell’interesse e dell’entusiasmo dimostrato a tale corso , è stato unanimemente deciso di realizzare a ottobre un secondo convegno a Tunisi dove saranno coinvolti anche i rappresentanti delle Società libiche ed algerine.
Il Ministro della Salute di Tunisi ha molto apprezzato tale concetto, altamente etico, ed ha chiesto al dr. Cosentino di interfacciarsi con le autorità dell’Università di Tunisi per la realizzazione di analoghi corsi in Tunisia. Il dr. Cosentino, a seguito del colloquio dello scorso novembre con il Ministro della Salute della Tunisia, ha avviato una collaborazione ufficiale tra la Società Italiana di Endoscopia Digestiva - SIED, di cui è il presidente in carica, e la Società Tunisina di Gastroenterologia - STGE nella persona del suo presidente prof. Taoufik Najjar. Tra le due Società è stato sancito un rapporto di stretta collaborazione scientifica.
Il prof. Taoufik Najjar ha molto apprezzato la collaborazione con l’Italia che considera un partner ideale per rapporti di collaborazione scientifica e si augura di poter visitare l’Ospedale San Paolo per avviare una formazione diretta sul campo anche in settori diversi della gastro-enterologia e dell’endoscopia digestiva.

dr. Felice Cosentino - Direttore U.O. Endoscopia Digestiva


Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 401 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin