Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
La Regione Lombardia incontra i professionisti aziendali sul progetto regionale ECM
A due anni dall’attivazione del sistema lombardo di Educazione Continua in Medicina (CPD) si è reso necessario cercare di comprendere il grado di condivisione e coinvolgimento del personale destinatario delle attività formative attraverso un incontro organizzato presso la nostra Azienda Ospedaliera tra funzionari regionali, esponenti della commissione regionale ECM e tutti i responsabili di struttura complessa. L’obiettivo, teso a creare maggior consapevolezza sull’importanza del ruolo della formazione aziendale nei professionisti sanitari, si esplicita nella presentazione del sistema lombardo che modifica l’approccio formativo alla “persona che lavora” prevedendo un tipo di formazione che risulti fortemente legata al contesto operativo. Questo sistema costituisce per le aziende una risorsa irrinunciabile per orientare e guidare le persone e i gruppi professionali al raggiungimento di determinati obiettivi. Tale incontro è avvenuto il 6 marzo u.s. presso l’Auditorium dell’Azienda.
I lavori sono stati aperti alle ore 14.30 dal Direttore Generale, dott. Giuseppe Catarisano, che ha rammentato il ruolo strategico della formazione che deve avere compatibilità con le determinazioni gestionali ed organizzative previste per l’erogazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie a livello nazionale, regionale e aziendale.
Il sistema ECM/CPD, applicato nella nostra Azienda Ospedaliera, ha permesso di acquisire la funzione di provider, individuare la Struttura Formativa Aziendale, deputata a progettare effettuare e controllare l’esecuzione e la qualità organizzativa delle attività formative nonché verificare gli esiti della stessa. Tale sistema si confronta con la complessità del sistema aziendale di personale, oltre 1700 dipendenti rappresentati dal 78% di personale sanitario e di comparto e il 22% dal personale dirigente di tutte le qualifiche. I risultati ottenuti sono rappresentati da:
- un progressivo aumento verso l’accreditamento ECM regionale (tabella 1);
- l’aumento, negli ultimi tre anni, dei crediti formativi acquisiti dal personale sottoposto a tale obbligo, grazie alla capacità di realizzare gli eventi formativi in azienda;
- lo sviluppo delle competenze professionali;
- il miglioramento del rapporto con l’utente e la soddisfazione dello stesso;
- l’efficacia delle attività professionali a fronte di risorse limitate con un impatto significativo sull’organizzazione del lavoro, sui turni e sui tempi dedicati alla formazione.
La modalità di realizzazione e di attuazione del Piano Formativo Aziendale - anno 2006, indicata dalla Responsabile della Struttura Formativa Aziendale, dott.ssa Maura Lusignani, è mostrata attraverso riferimenti metodologici bibliografici (Quaglino, Castagna, AIF). La formazione ECM/CPD è applicata in linea con gli orientamenti generali aziendali fra cui:
- favorire l’avvio di progetti innovativi;
- supportare i processi di cambiamento;
- favorire eventi trasversali per aumentare l’integrazione di gruppi professionali e non;
- aumentare la sensibilità sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro;
- valorizzare la formazione interna versus la formazione esterna.
La rilevazione del fabbisogno formativo, è ricavata annualmente da apposite schede inviate ai Direttori di Dipartimento Sanitari e Amministrativi, ai Direttori di U.O. Complesse e Semplici nonché ai Coordinatori Infermieristici e Tecnici di Dipartimento e ai Coordinatori Infermieristici e Tecnici di Unità Operativa e di Servizio trasmesse, dopo la compilazione, alla Struttura Formativa Aziendale. Le schede sono distinte in tre tipologie: scheda di rilevazione fabbisogno formativo per il personale medico, scheda di rilevazione fabbisogno formativo per il personale di comparto sanitario/amministrativo e scheda di proposta di evento formativo.
Entrambe le schede di rilevazione fabbisogno formativo indagano le esigenze individuali e professionali dei singoli operatori. In particolare le schede dirette al personale di comparto sanitario/amministrativo, utilizzano il metodo dell’incidente critico per la rilevazione delle necessità di formazione permanente e aggiornamento, chiedendo a ciascun operatore qual è l’evento critico che si è verificato nell’attività svolta e che può essere utile per individuare le necessità di formazione per l’anno 2007.
Alcuni esempi di eventi critici possono essere riconducibili a:
- insufficienti conoscenze/abilità che potrebbero causare problemi alla persona assistita;
- difficoltà relative alla programmazione o all’organizzazione dell’U.O. per l’introduzione di una nuova attività assistenziale;
- difficoltà relazionali dettate da un contesto multiprofessionale;
- aspetti civili, penali, etico-deontologici riconducibili all’esercizio professionale. La scheda di proposta di evento formativo, invece, è composta da 9 sezioni intitolate:
- Titolo dell’evento
- Aree di intervento
- Obiettivo generale dell’evento, Obiettivi specifici e Contenuti principali
- Destinatari
- Metodologia didattica prevista
- Tipologia docente
- Esiti attesi dall’intervento
- Materiale occorrente
- Preventivo economico.
Ogni evento è descritto in termini di obiettivo generale, obiettivi specifici, contenuti, metodologia didattica da adottare, strumenti di valutazione dell’apprendimento e di gradimento, indicatori di verifica delle ricadute organizzative, destinatari, numero delle edizioni, partecipanti, corpo docente ed eventuali tutors, previsione dei costi da sostenere, responsabile scientifico dell’evento. Nell’ambito della formulazione del piano, sono considerate le indicazioni della deliberazione Regionale n VII/18576 del 05/08/2004 riferite alla formazione interna e pertanto, sono previste e realizzate tipologie formative quali congressi, corsi residenziali e attività di formazione sul campo. La realizzazione del Piano Formativo Aziendale è garantita dalla Struttura Formativa Aziendale, dall’Ufficio Formazione e dai professionisti di tutti i dipartimenti (grafico 1) concretizzandosi in un progressivo aumento degli eventi formativi specifici e di formazione sul campo. Nell’ambito della realizzazione del piano formativo da sottolineare è l’individuazione delle ricadute organizzative che ciascun corso produce ed i relativi indicatori di esito, strumenti di misurazione utili a comprendere l’efficacia della formazione aziendale proposta.
A testimonianza dello specifico ruolo dei Direttori di Dipartimento e dei Responsabili di Struttura Complessa all’interno del sistema formativo aziendale, sono intervenuti con una breve relazione, il prof. Cornalba e il prof. Lucignani. Il prof. Cornalba ha sottolineato il ruolo primario dei responsabili di struttura complessa nell’ambito dell’ECM/CPD quale collettore delle esigenze dei professionisti e proponente di eventi formativi a supporto dell’attività dipartimentale, mentre il prof. Lucignani ha presentato l’innovativa attività formativa proposta per l’U.O. da lui diretta basata principalmente su benchmarking e stages esterni. L’incontro si è chiuso alle ore 16.30 con un proficuo dibattito tra i presenti e i rappresentanti regionali che hanno confermato il proseguo nel tempo del Sistema CPD.

dott.ssa Susanna Longobardo - Programmazione eventi - Struttura Formativa Aziendale - Responsabile dott.ssa Maura Lusignani


Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 407 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin