Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
L’ospedale senza dolore
Il percorso del progetto Ospedale Senza Dolore, inserito nella rete regionale lombarda HPH (Ospedali per la Promozione della Salute), inizia nel 2002. In tale data, infatti, la rete HPH lo individuò tra le aree prioritarie del Piano Socio Sanitario Regionale e in quell'anno si costituì un gruppo informale aperto che portò, nel 2004 alla produzione del "Manuale Applicativo per la realizzazione dell'Ospedale senza dolore". (www.sanita.regione.lombardia.it/hph /osp_senzadolore.asp)
Il San Paolo, partecipe dall'inizio del gruppo regionale, ha avviato l'esperienza del progetto con l'obiettivo di lavorare per promuovere la cultura del "diritto a non soffrire inutilmente" nei suoi operatori e nei suoi utenti, ossia per mettere la persona sofferente al centro dell'attenzione e darle voce. Strumenti importanti per raggiungere questo obiettivo sono la razionalizzazione della terapia antalgica all' interno dell'ospedale, la riduzione del numero di pazienti con dolore di intensità di 4 o superiore su una scala numerica di 11 punti (VNS), la formazione degli operatori e l'informazione della nostra utenza sulle possibilità terapeutiche e antalgiche offerte dal San Paolo.
Da un indagine eseguita nel 2004 sui pazienti ricoverati nel nostro ospedale risultò che il 35% dei degenti presentava un dolore di 4 o superiore, un valore per cui le linee guida richiederebbero un intervento terapeutico adeguato. Pur mantenendoci a livelli migliori rispetto alla media nazionale, anche presso la nostra struttura ancora molto c'era da fare per promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza delle persone malate. Il progetto ha portato alla creazione di un Comitato per l'Ospedale Senza Dolore (COSD) multidisciplinare e alla realizzazione di corsi per il personale, realizzati secondo le indicazioni del Manuale regionale, cui hanno partecipato più di duecento operatori delle differenti aree professionali.
Più difficile è stata l'introduzione di una scheda di rilevazione del dolore che permettesse la rilevazione sistematica del VNS, che nelle intenzioni del progetto dovrebbe divenire uno dei parametri vitali rilevati sistematicamente.
Questa difficoltà, in parte è stata dovuta al cambiamento culturale richiesto, in parte dalla mancanza di indicazioni chiare e condivise sulle iniziative da mettere in atto da parte degli operatori, soprattutto del personale infermieristico. Gli stessi problemi ha incontrato la realizzazione di linee guida condivise, dove oltretutto si è posta la necessità di fornire presidi adeguati per un reale cambiamento dell'approccio terapeutico, in particolare nel campo dell'uso degli oppioidi.
Tuttavia, grazie all'impegno dei collaboratori del COSD, il San Paolo a breve introdurrà in tutti i reparti la Scheda di Rilevazione del Dolore come parte integrante della cartella clinica. Questa scheda è il risultato di un lungo confronto e di una sperimentazione di utilizzo sul campo e verrà accompagnata dall'introduzione di linee guida per il trattamento del dolore acuto e di linee guida per il trattamento del dolore post operatorio oltre che da nuovi corsi dedicati per i nostri operatori.
In vista di questi interventi e della settima Giornata nazionale del sollievo del 25 maggio, è stata anche realizzata una brochure informativa sul sintomo dolore per gli utenti, con i riferimenti e le indicazioni per affrontare questa sfida insieme al personale di assistenza e ai nostri centri specialistici. l'Unità di cure Palliative, l'Ambulatorio di Terapia del Dolore e il Centro Cefalee del San Paolo sono infatti impegnati da anni nella promozione della cultura del sollievo e rappresentano il nostro punto di forza per la realizzazione degli obiettivi del progetto.

dr. Alessandro Amorosi - Dirigente Medico di Direzione Sanitaria - Coordinatore Progetto HPH San Paolo

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 604 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin