Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
Le conseguenze dell'obesitÓ
L'obesitÓ favorisce la comparsa di ipertensione arteriosa, cardiopatie, diabete, disturbi respiratori quali asma e bronchiti croniche, calcolosi biliare, insufficienza venosa agli arti inferiori, artrosi dell'anca, della colonna, del ginocchio, e ne aggrava il quadro clinico.
In questo senso l'obesitÓ grave deve essere intesa come vera malattia la cui terapia deve essenzialmente mirare ad ottenere una stabile diminuzione del peso.
La terapia dietetica, l'esercizio fisico, la psicoterapia e la terapia farmacologia possono produrre risultati soddisfacenti nella maggior parte dei casi di obesitÓ moderata.
I pazienti affetti da obesitÓ grave, che viene definita mediante il calcolo dell'Indice di Massa Corporea (BMI), vivono il fallimento di tali approcci terapeutici nella cosiddetta sindrome dello yoyo, caratterizzata da perdite di peso anche importanti non poi mantenute nel tempo. In questi casi l'unica possibilitÓ terapeutica Ŕ costituita dalla chirurgia.
L'evoluzione tecnologica ed il progresso delle discipline chirurgiche, consentono oggi di eseguire interventi con modalitÓ e materiali poco invasivi e ben tollerati dall'organismo. Presso l'ospedale San Paolo vengono attuati due tipi d'interventi: il palloncino intragastrico e il bendaggio gastrico regolabile. La prima metodica consiste nell'inserimento, mediante gastroscopia, di un palloncino intragastrico contenente acqua o aria per via endoscopica, che viene mantenuto in sede per sei mesi e quindi rimosso Il bendaggio gastrico regolabile Ŕ un intervento chirurgico che viene eseguito in laparoscopia e consiste nel circondare la porzione superiore dello stomaco con una protesi in silicone collegata ad un serbatoio.
Lo stomaco viene cosý trasformato da sacca a cavitÓ unica in un contenitore a forma di clessidra la cui parte superiore ha una capacitÓ limitata pari a 30 cc. In entrambi i casi, la perdita di peso Ŕ legata al rispetto della dieta ipocalorica prescritta, reso possibile da precoce senso di sazietÓ determinato dal cibo assunto.
╚ un intervento poco traumatizzante e completamente reversibile ed Ŕ indicato in pazienti con obesitÓ di III grado (BMI >40) o con BMI >35 ma con la presenza di comorbilitÓ.

prof. Antonio Ettore Pontiroli - Direttore U.O. Medicina II - prof. ordinario di Medicina Interna UniversitÓ degli Studi di Milano

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 607 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin