Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
LA SFIDA DI REGIONE LOMBARDIA ALL’AMIANTO ENTRA NEL VIVO
Il Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL) prevede di censire i siti coinvolgendo direttamente i Comuni
Eliminare l’amianto dal territorio regionale, questo in sintesi l’obiettivo di Regione Lombardia. Una battaglia cominciata molti anni fa e che recentemente è diventata più intensa grazie alla l.r. 17/2003, che ha sancito l’adozione del Piano Regionale Amianto Lombardia - PRAL (d.g.r. VIII/1526 del 22.12.05) con l’obiettivo strategico della rimozione dell’amianto dal territorio lombardo. Conoscere i siti con presenza di amianto – sotto tutte le forme - e dei relativi quantitativi risulta indispensabile ai fini della programmazione della rimozione dell’amianto attraverso siti dedicati per la messa a dimora (discariche) o attraverso l’installazione di impianti per la trasformazione dell’amianto su cui Regione Lombardia vuole investire.

Al fine di fornire elementi conoscitivi, è stata realizzata, tramite il coordinamento tecnico e scientifico di ARPA Lombardia, la mappatura delle coperture in cemento amianto su una porzione di territorio di circa 2000 Km2. I risultati di questa mappatura saranno, entro gennaio 2009, visualizzabili sul sito http://www.cartografia.regione. lombardia.it/geoportale con accesso riservato ai Comuni tramite login e pw. Le superfici di cemento-amianto rilevate risultano comunque considerevoli e superiori alle attese.

Infatti, la superficie di cemento-amianto misurata sull’area campione ammonta a circa 23 Km2, a fronte di una superficie di 22,6 Km2 stimata dal PRAL per l'intero territorio regionale e corrispondente a circa 800.000 m3 di cementoamianto. La stima delle superfici di cementoamianto rilevate nelle quattro aree monitorate fa supporre che sull’intero territorio regionale il totale di coperture in cemento-amianto sia non inferiore a 80 Km2, pari ad almeno 2.700.000 metri3 di cemento amianto.

Contestualmente a tale attività di mappatura, ha preso avvio dal giugno 2006 l’attività di censimento dei siti con amianto che avviene tramite una comunicazione da parte del proprietario secondo le indicazione contenute nel PRAL da inviarsi al Dipartimento di Prevenzione Medico dell’ASL territorialmente competente. Al 30.10.2008 sono stati inserite nel web DB le informazioni riguardanti circa 21.000 siti con presenza di amianto.

Le 15 Asl Lombarde hanno utilizzato diverse forme di comunicazione invitando i Comuni a farsi parte attiva ed i cittadini, nello spirito della buona collaborazione, a compilare e rimandare il modulo NA 1 al Dipartimento di Prevenzione Medico della ASL territorialmente competente che a sua volta inserisce la comunicazione in un DB Amianto con finalità esclusivamente di tipo pianificatorio. Nel corso del 2009 questo DB potrà essere trasformato in un sito web consultabile attraverso cui il Comune, potrà seguire la rimozione dell’amianto nel proprio territorio. Con tale strumento, unitamente alle informazioni derivanti dalla mappatura, i Comuni potranno visualizzare e consultare la mappa del proprio territorio e seguire la progressione della bonifica fino a raggiungere l’assenza di amianto e potersi dichiarare Comune “amianto Free”.

L’avvenuta bonifica della struttura sarà registrata nel DB amianto direttamente dall’ASL in quanto riceve le notifiche e i piani di lavoro secondo la normativa vigente. Risulta importante, al fine di pervenire ad un quadro delle conoscenze completo e affidabile, che i Comuni, in sinergia con la propria ASL, diano un contributo fattivo e costruttivo nell’implementare le informazioni. Da rilevare che la normativa nazionale - L. 257/92 – prevede che il proprietario di un sito con amianto o il responsabile dell’attività che vi si svolge comunichi alle ASL la presenza di amianto friabile.

In Regione Lombardia tale obbligo di comunicazione è stato esteso, con la l. r. 17/2003, all’amianto compatto (eternit) pur non prevedendo sanzioni. Per completezza di informazione è da segnalare che all’interno del PRAL si sta conducendo il monitoraggio ambientale iniziato nel marzo 2007 e che terminerà nel marzo 2010. Sono state posizionate 12 centraline con una postazione in ogni capoluogo di provincia. Le analisi sono eseguite dal Centro di Microscopia Elettronica - dell’ARPA Dipartimento di Milano con la tecnica della Microscopia Elettronica a Scansione con Sistema di Microanalisi a Dispersione di Energia (SEM-EDS) eseguita in conformità al D.M. 6/9/94 ma ad un livello di sensibilità inferiore a 0.1 ff/l e tendente a 0.01 ff/l. Le concentrazioni di amianto, su più di 200 campioni e 20000 campi analizzati, sono tutti ampiamente sotto il limite di rilevabilità dello strumento pari a 0,01 ff/ll .

Per ulteriori informazioni consultare il sito: http://www.sanita.regione.lombardia.it/sicurezza_lavoro/piano_amianto.asp

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 987 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin