Logo Ao San Paolo
Giovedì 31 Marzo 2016
Benvenuto
PRENDERE IN CURA E INSEGNARE A CURAREVia A. Di Rudinì, 8 20142 MILANO - tel. 02/8184.1 - P. IVA 09321970965   
Il San Paolo 
- Chi siamo
- La storia
- La nostra Mission
- Visita l'Ospedale
- Filmati Aziendali
- Giornale Aziendale
- Direzione Strategica
- Collegio dei Sindaci
- Nucleo valutazione delle prestazioni
- Organismo di vigilanza codice etico comportamentale aziendale
Informazioni UtiliInformazioni Utili 
- Informazioni generali
- Dove siamo
- Orari sportelli
- Modalità di prenotazione
- Richiedi la tua
documentazione clinica

- La vita in reparto
- Numeri telefonici utili
- Servizi a Voi dedicati
- Carta dei servizi
- Carta dei Servizi Punto Nascita
- U.R.P. e U.P.T.
- Stampa & Comunicazione
- Elenco Siti tematici
Logo UrpUfficio Relazioni con il Pubblico
Ambulatorio Counseling Educazione Sanitaria
News
OGNI GIORNO MI SORPRENDO
La mia ami c i z i a con il San Paolo iniziò casualm e n t e circa tre anni fa. Galeotta fu una mostra dedicata al mio lavoro come fotografo di coper t ine per Battisti, De Andrè, Jannacci e tanti altri. Un signore dai modi gentili e convincenti mi chiese se volevo allestire un pezzo di quella mostra nell’atrio dell’Ospedale San Paolo, visto che anche loro erano stati parte di quella storia. Non mi ero mai interessato delle problematiche di un ospedale se non quando ne ero costretto. Ma il dottor Rossi, signore dai modi gentili e convincenti, incominciò a descrivermi quel mondo, complesso e straordinario, glaciale per le responsabilità, emotivo per i coinvolgimenti, luogo dove convivono sentimenti e razionalità, spietatezza e pietà, senza confini senza limiti, ma un solo credo, la vita. Così avvenne che alla fine del 2007 presentassi un progetto che trovò immediatamente la disponibilità dell’ Ufficio Pubbliche Relazioni e della Dirigenza del San Paolo.

Come sempre succede, almeno per quanto mi riguarda, all’inizio non si ha mai la sufficiente lucidità di vederne gli sviluppi. Mi sorprendo sempre quando scopro il valore che avevano avuto per la gente, le mie copertine di Battisti di De Andrè di Finardi o Pino Daniele. Erano il frutto di un lavoro semplice e istintivo privo di sovrastrutture o strane rielaborazioni. Così è stato per il Progetto “Curare con Amore” aveva solo la pretesa di arredare con delle belle immagini, le pareti dell’ospedale; delle immagini che parlassero della vita nei reparti, e la vita dei reparti si è a poco a poco intrufolata nella macchina fotografica sorprendendo anche me. Guardando le prime foto però ci si accorse che avevano bisogno non tanto di un commento quanto di una interpretazione più profonda, di una lettura diversa, così Rossi mi chiese di aggiungere a quelle immagini un mio testo.

Oggi le prime 36 opere, si possono vedere sulle pareti del settimo piano di chirurgia I^. Di queste ne abbiamo scelte tredici con le quali abbiamo prodotto un calendario, mille copie numerate. Ma non solo, tra novembre e gennaio ogni ora per due mesi di seguito in Piazza Duomo su uno schermo di 250 metri quadrati posto di fronte l’Arengario, è passato un video di 20 secondi montato con alcune delle immagini di “Curare con Amore “. Con l’entrata del 2009 vista la ricorrenza trentennale dell’ospedale, si è proposta al Ministero dello Sviluppo Economico la pubblicazione di un francobollo e anche in questo caso l’immagine sarà tratta dall’operazione “Curare con Amore”. Nell’attesa di completare l’allestimento con le restanti 260 foto, non possiamo che sorprenderci vedendo ciò che si è riusciti a fare con l’ausilio di Rossi e del suo staff ed il sostegno degli sponsor.

Cesare Monti

Per commenti e/o informazioni: urp@ao-sanpaolo.it

Torna all'elenco
Powered by Sanihelp.it - Salute e Benessere 999 
Health Promotion Hospital
Health Promoting Hospital
Informativa sulla privacy Intranet Aziendale Admin
Admin